Automazioni di Processo in Cantina


Automazioni di Processo in Cantina

Automazioni di Processo in Cantina

Le automazioni di processo permettono di risparmiare manodopera aumentando il livello di Sicurezza, di Tracciabilità e di Controllo.

Quando le esigenze produttive lo richiedono, le soluzioni di automatizzazione gestiscono i processi per la produzione di vini e bevande in modo totalmente automatico: oltre a ridurre al minimo i costi relativi all’utilizzo del personale, le automazioni permettono un totale controllo su tutte le fasi del processo e la storicizzazione dei dati di ogni singola operazione, alla produzione di grafici dettagliati, agli allarmi in caso di eventuali anomalie riscontrate, al controllo da remoto.

Le automazioni coinvolgono operazioni quali.

-  Controllo e distribuzione dei pigiati, dei mosti e dei vini (tubazioni e serbatoi automatizzati, pompe, sensoristica, etc.);

-  Condizionamento termico tramite scambiatori a piastre, tubo in tubo, etc;

-  Acclimatamento del vino;

-  Pastorizzazione

Movimentazione Pigiati, Mosti e Vini

Movimentazione pigiati, Mosti e Vini - Cantina 4.0

La movimentazione dei pigiati, mosti e vini in cantina è un’operazione che incide  in modo cospicuo sull’economia del processo di produzione: al grande dispendio di manodopera, si somma l’eventualità dell’errore umano e il bisogno di tracciabilità.

Le soluzioni applicate permettono di ottimizzare la manodopera ed eliminare le possibilità di errore umano, con sistemi caratterizzati da diversi livelli di automazione. Inoltre tutte le operazioni eseguite sono storicizzate e sono sempre consultabili tramite grafici, e tabelle dati che mostrano tutti i parametri di interesse.

Progettazione e realizzazione chiavi in mano impianti per:

-  Il trasporto e distribuzione del pigiato e dei mosti, dalla pigiadiraspatrice il prodotto viene inviato e smistato alle presse o ai vinificatori, eventualmente passando attraverso uno scambiatore di calore e dosato di coadiuvanti enologici. Gli impianti sono in grado di interfacciarsi con i protocolli di tutte le altre macchine coinvolte nel processo per garantire un funzionamento totalmente integrato.

-  ll trasporto e distribuzione del vino, gli impianti consentono di eseguire tutte le operazioni di cantina quali, travasi, tagli, distribuzione del vino alle linee d’imbottigliamento.

-  l trasporto e distribuzione di fluidi tecnici, quali aria compressa, azoto, acqua, vapore, condensa. 

Recupero Prodotto

Recupero prodotto in Cantina - Cantina 4.0

-  Eliminazione delle perdite di prodotto durante la fase iniziale di avvinamentoe durante la fase finale di svuotamento delle tubazioni coinvolte nella produzione.

-  Travaso e riempimentodi sequenze di prodotti senza zone di miscelazione e senza contatto diretto con il gas;

-  Svuotamento totale delle tubazioni dopo un lavaggio riducendo gli sfridi di produzione.

Gli impianti di recupero sono costituiti da tubazioni speciali dentro le quali scorre uno o più diaframmi tangenziali (PIG) che spingono il prodotto verso l’utenza selezionata, consentendo di risparmiare tempo e manodopera, storicizzando i dati d’interesse per una tracciabilità totale;

Le soluzioni applicate per il recupero del prodotto sono caratterizzate da una totale libertà di scelta del tracciato delle tubazioni, grazie al progetto su misura dedicato e contestualmente all’eliminazione degli sprechi di prodotto permettono una grande riduzione dei tempi necessari al cambio prodotto in imbottigliamento.

Condizionamento Termico

condizionamento termico - tubo in tubo - Cantina 4.0

Riscaldamento, raffreddamento o acclimatamento del prodotto e dei fluidi di processo a precise temperature.

-  Scambiatori di calore tubo in tubo concentrico

-  Scambiatori di calore tubo in tubo a fascio tubiero

-  Scambiatori di calore a piastre

-  Pastorizzatori

Per ottimizzare il dispendio di energia e rispettare le caratteristiche del prodotto, le operazioni di condizionamento termico devono essere monitorate in tutti i loro aspetti fondamentali e implementate perfettamente con le altre fasi del processo.

Gli impianti per il condizionamento termico sono progettati di volta in volta congiungendo ad hoc il processo richiesto dal cliente, con le peculiarità del contesto nel quale andranno ad operare.

Gli impianti sono progettati per consentire il maggior recupero di calorie/frigorie attraverso stadi scambiatori dedicati contribuendo a ridurre al minimo i costi di produzione.

Lavaggio e Sanificazione

Lavaggio e sanificazione - Impianti Cip - Cantina 4.0

Impianti di lavaggio e sanificazione per linee di imbottigliamento, cantine, autocisterne, scambiatori di calore tubo in tubo concentrico

La detersione e la disinfezione sono due pilastri fondamentali per mantenere l’ idoneità degli impianti alla produzione alimentare. L’esecuzione approssimativa di uno di questi due processi compromette l’intero ciclo di produzione del prodotto.

Progettazione e realizzazione di soluzioni innovative per detergere e disinfettare in sicurezza, con un meticoloso controllo del processo e delle soluzioni interessate.

Gli impianti sono sempre progettati su misura in accordo con le esigenze e con le utenze disponibili del cliente (acqua, vapore, etc.) e sono disponibili a diversi livelli di automazione.

Gli impianti CIP possono essere equipaggiati con vari accessori quali:

-  linea di filtrazione acqua;

-  linea di filtrazione acqua per la sciacquatrice con vaschetta di ricircolo; 

-  scambiatori di calore;

-  dosatori detergenti/disinfettanti chimici;

-  dosaggio enzimi;

-  generatori di vapore;

Gli impianti CIP possono interfacciarsi con qualsiasi impianto ed adattarsi a tutti i protocolli di comunicazione.

Dosaggio Proporzionale di Coadiuvanti Enologici

DOSAGGIO PROPORZIONALE DI COADIUVANTI ENOLOGICI - Cantina 4.0
La produzione di vino e bevande spesso richiede l’utilizzo di coadiuvanti, il cui dosaggio deve essere eseguito con la massima flessibilità e precisione.
Le soluzioni realizzate dosano in modo accurato chiarificanti, coadiuvanti enologici in tutte le fasi di produzione (dal pigiato fino al vino in imbottigliamento), SO2 liquida, enzimi, tannini, chiarificanti, gomma arabica, MCR, metatartarico… .
Gli impianti possono essere dotati di strumenti di controllo per la verifica dell’effettivo dosaggio del coadiuvante: l’eventuale discostamento del valore rilevato da quello impostato, oltre un certo range, produce allarmi ed eventualmente il blocco dell’impianto.
Dal pannello di controllo sarà inoltre possibile consultare tutti i dati relativi ai trend del dosaggio.
La progettazione e la produzione interna consentono la realizzazione di impianti con allestimenti in grado di soddisfare qualsiasi richiesta in termini di ingombri e di performance.