Molte sono state le volte che ho cercato di spiegare al cliente il legame che vogliamo instaurare nei suoi confronti in funzione del mercato in cui si deve operare; quasi sempre non veniva mai percepito quanto si voleva trasmettere forse a causa anche dei vecchi approcci e legami che i fornitori instauravano nei confronti del cliente e a cui quest’ ultimo purtroppo è sempre stato abituato.

Appena vista questa immagine ne sono rimasto affascinato; in un solo scatto ho potuto cogliere esattamente  il concetto di rapporto lavorativo cliente-fornitore che Cantina 4.0® vuole instaurare con i suoi clienti. Questa foto rappresenta una visione emblematica di come dovrebbe essere il rapporto fornitore – cliente:

un rapporto Univoco e di Fiducia con un obiettivo comune, il raggiungimento della vetta vista come risultato del cammino intrapreso insieme in un mercato complesso paragonabile alla “montagna”, la quale rappresenta un luogo da esplorare vasto, impervio, pericoloso e pieno di ostacoli tra cui è necessario districarsi, continue salite da affrontare e percorsi nuovi da esplorare; proprio come la montagna il mercato odierno non perdona, molte volte è sufficiente un errore o una distrazione per perdere la via o peggio la vita.

La montagna come il mercato richiede:

  • di seguire determinate “regole“,
  • di contare sui giusti “compagni“,
  • di utilizzare le corrette “attrezzature“,

solo in questo modo si ha la possibilità di affrontare impervi “sentieri” e scoprire nuovi “luoghi” ancora inesplorati.

L’ inizio di ogni viaggio presuppone un obiettivo il quale è sempre rappresentato dalla “vetta“, il percorso di ascesa verso la “vetta” è un percorso in salita, pieno di avversità:

  • siamo certi quindi che l’ “attrezzatura” che stiamo utilizzando sia idonea al percorso da intraprendere,
  • siamo certi di conoscere le “regole” necessarie per affrontare al meglio il cammino da intraprendere,

ma soprattutto

  • siamo certi che i “compagni” di viaggio scelti siano idonei e pronti a “sacrificarsi” per voi.

Considerando questo ultimo punto e facendo sempre una similitudine al mondo montano vorrei ricordare che l’ascesa in vetta di un gruppo lega queste persone non solo idealmente ma anche praticamente:

una corda che passa da un compagno ad un altro in una metafora di legame univoco, uno “strumento” che lega più persone in un vincolo di aiuto e sostegno reciproco.

Questo “legame” è quello che a parer mio e quindi del team di Cantina 4.0® è Indispensabile nel rapporto che ci deve essere tra cliente e fornitore poichè l’ obiettivo DEVE essere la crescita reciproca in un percorso stabilito insieme per il raggiungimento di determinati target.

Il Rapporto con il cliente secondo Cantina 4.0®

Come nella foto il fornitore deve legarsi al proprio cliente in un rapporto tale da contare l’ uno sull’ altro,

  • sia nei momenti di sicurezza pianificando come affrontare l’ascesa attraverso la ricerca dei giusti appigli e la migliore via da seguire (la più semplice, la più veloce, la più sicura,…)
  • sia nei momenti di difficoltà porgendo la mano all’altro per aiutarlo nella salita,
  • sia nei momenti di pericolo in cui il cliente può cadere e scivolare ma la “corda” legata al fornitore lo salva permettendo al cliente di rialzarsi e continuare il cammino insieme fino alla vetta stabilita.

Il fornitore per il cliente DEVE e DOVRA’ essere per sempre un Partner, un Consulente , ma soprattutto LA Persona Fidata sulla quale il cliente potrà sempre contare.

Autore

Ing. Francesco Marconi e il team di Cantina 4.0®

×

Ciao!

Clicca sul contatto sotto e scrivici tramite WhatsApp oppure inviaci una email info@cantina40.it

× Come posso aiutarti?